Chiacchiere tra amiche

Diciamolo: quando si diventa mamma non è raro sentirsi sole, anche se sole non siamo mai, neanche in bagno. Tutto quello che era la nostra vita precedente spesso sbiadisce, diventa in bianco e nero, si dissolve. Gli amici, quelli del “facciamo un apericena in quel locale fighissimo lì”, continueranno ad andare in quel locale fighissimo lì e a te mancherà.

Io non sono mai stata una da uscite tardi la sera, a cui sia mai piaciuto particolarmente star fuori tutta la notte a girovagare tra un locale e l’altro in cerca di chissà quale sballo, eppure, quando è nato mio figlio, questa cosa l’avrei voluta fare. Fare le cinque di mattina e non per poppate, coliche e pianti esagerati.

Così come per i primi anni l’idea di passare una domenica in casa era uno dei pensieri più angoscianti che potessi provare. Avrei voluto che la casa profumasse di dolce, cucinare un buon pranzo per mio marito e mangiare bevendo un buon bicchiere di vino. Invece a stento riuscivo a mettere a tavola un passatino di verdure frullato con il Bimby. Oramai eravamo verdi anche noi e nel congelatore c’erano le scorte, si sa mai.

Però posso darvi una buona notizia: questa fase durerà poco. Tornerete a far ciò che vi piace. Certo, magari non starete in giro fino alle cinque di mattina, ma a me, per esempio, da quando le mie notti sono diventate meno traumatiche, è anche passata la voglia.

A voi come è andata? E’ cambiato qualcosa dopo la maternità? Quali erano o sono i vostri desideri nascosti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *